ASSOCIAZIONE 0-100 POSITIVA MENTE
ASSOCIAZIONE 0-100 POSITIVA MENTE

L' Associazione

Presentazione

 

L’Associazione di Promozione Sociale 0-100 Positiva-mente persegue lo scopo di promuovere e salvaguardare il benessere psicologico e il funzionamento ottimale della persona in ogni fascia di età, sviluppando risorse e potenzialità dell’individuo e dell’ambiente..

 

La felicità, il benessere, il miglioramento della qualità della propria vita, l’autorealizzazione rappresentano gli obiettivi  fondamentali che tutti gli uomini hanno perseguito, sia pure in forme e modalità differenti. Negli ultimi anni nella nostra società è cresciuta non solo la domanda di benessere materiale, ma anche e sempre di più di benessere soggettivo, psicologico, esistenziale. Alla Psicologia non si chiede solo di curare la sofferenza e il disagio, ma anche di aiutare a comprendere ciò che rende la vita migliore, che permette ad individui e collettività di perfezionarsi e svilupparsi. La Psicologia Positiva introduce una prospettiva innovativa non solo per osservare e studiare il comportamento e il pensiero umano, ma anche per poter diffondere il desiderio e la possibilità di “fiorire” in ogni età della vita.

 

 

Servizi offerti:

 

La  Associazione 0-100 Positiva-mente , propone interventi di prevenzione e trattamento diversificati in base alle età:

 

¨ Età prescolare: laboratori individuali o di piccolo gruppo di potenziamento linguistico e logico attraverso attività di sviluppo fonologico e metafonologico, in forma ludica e accattivante per il bambino;

¨ Primi  anni scuola primaria: analisi delle problematiche individuali;  interventi di consolidamento delle abilità di lettura, scrittura, calcolo con strumenti (anche specifici software) di provata efficacia e gradevoli per il bambino;

¨ Ultimi anni scuola Primaria e inizio scuola Secondaria: accompagnamento graduale all’utilizzo degli strumenti anche informatici a supporto della acquisizione di un metodo di studio consapevole e autonomo. Presentazione e applicazione del metodo O.A.S.I. sperimentato dagli operatori della Associazione;

¨ Colloqui con il bambino e i familiari  per il trattamento delle eventuali difficoltà di natura psicologica e per il mantenimento dell’autostima e della motivazione allo studio

 

L’Associazione e la scuola

 

E’ importante che anche nelle istituzioni educative si diffonda la consapevolezza di lavorare per promuovere “l’agio”e non solo per fronteggiare il “disagio”. I bambini e i ragazzi trascorrono numerose ore a scuola e l’attenzione alla Qualità della Vita. diventa di grande rilevanza  per la costruzione di condizioni oggettive e soggettive di benessere per tutti, operatori e studenti..

In educazione non ci sono regole ferree o ricette, ma esistono modalità efficaci per entrare in relazione con le generazioni più giovani basate sulla gratificazione e sulla positività. E’ possibile proporre  metodologie e  strategie educative perchè i bambini vivano bene e diventino persone forti e felici, riducendo nel contempo elementi di ansia e di stress che spesso accompagnano anche a livello familiare i percorsi di crescita.

Esperti dell’Associazione sono disponibili a presentare nelle scuole gli obiettivi della Psicologia Positiva e a promuovere, di comune accordo con gli operatori scolastici, iniziative rivolte ad alunni . genitori, docenti.

 

 I Disturbi Specifici di apprendimento (DSA)

 

I Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) sono disturbi dello sviluppo che determinano difficoltà, a volte anche molto importanti, nell’acquisizione delle abilità scolastiche (lettura, scrittura, calcolo…) in soggetti normodotati, ovvero dotati di normali capacità intellettive e cognitive. In base all’area interessata si parla di dislessia (difficoltà di lettura), deficit di comprensione del testo, disortografia  e disgrafia (scrittura scorretta o mal impostata spazialmente), discalculia ( difficoltà di calcolo).

Sono disturbi di natura neurobiologica; non sono una malattia, ma una caratteristica individuale del soggetto, che viene rilevata per lo più durante i primi anni di scolarità.

La recente Legge 170/2010 precisa quali siano i diritti pedagogici-didattici del soggetto con DSA, una volta effettuata la diagnosi presso le strutture preposte.

 

E’  importante avviare interventi tempestivi a supporto delle abilità stesse che potenzino le capacità e riducano il rischio di disagio psicologico che può accompagnarsi a questi disturbi.

 

 

 

Visitatori  Totali

          Visitatori             NOVEMBRE 2019

Il sito nasce il:

25 Marzo 2015

Ultimo  aggiornamento:

05  FEBBRAIO  2019

WebMaster   ghost.raider

Consiglia questa pagina su:

Stampa Stampa | Mappa del sito
© ASSOCIAZIOE 0-100 POSITIVA MENTE Via Martiri di Cefalonia 2 20871 Vimercate Partita IVA: ${diy_website_personperoperty_IT_TAX_ID}